Sicurezza alimentare

Diagnosi intolleranze

L’attendibilità scientifica del metodo diagnostico è cruciale sia per i consumatori effettivamente vulnerabili a determinate sostanze, sia per quelli che sulla base di autodiagnosi o test non validati si espongono al rischio di privare la propria dieta di cibi, nutrienti e micronutrienti indispensabili all’organismo. La dimensione del problema è mostrata in uno studio scientifico recentemente pubblicato su...

Infiammazione da cibo

L’argomento dell’infiammazione da cibo e delle ipersensibilità alimentari (food sensitivities) è da tempo al centro di un dibattito tra chi ne nega l’esistenza e chi invece, sulla base di moderni lavori scientifici, ne utilizza i principi per curare e spesso guarire patologie allergiche o autoimmuni attraverso modifiche semplici ed efficaci ad alimentazione e stile di...

Intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari fanno parte di un più vasto gruppo di disturbi definiti come reazioni avverse al cibo o come meglio delineate dal gruppo Gift: food sensitivity.  I sintomi da intolleranza alimentare sono estremamente vari e possono colpire diverse parti del corpo. Si parla di cefalea, dermatite, colite, diarrea, meteorismo, micosi, stanchezza, insonnia. Sono tutti sintomi di diversa natura e spesso...

La buona cena

La cena è il pasto che regola il nostro metabolismo (come la colazione) in quanto quest’ultimo è al minimo della sua spesa calorica. È importante consumarlo non oltre le 20. Come il pranzo deve essere costituito da carboidrati, proteine e fibre. È necessario attenzionare alcuni elementi: non inserire frutta né verdure crude la sera, in...

Il pranzo al mare

Il pranzo al mare? Al mare il nostro corpo è soggetto a disidratazione, motivo per cui non si devono consumare pasti che impegnano molto la digestione. I pasti consigliati sono: insalata di riso (con riso integrale), tabulè di verdure (con verdure grigliate), frutta, oppure un buon gelato artigianale. Non dimenticare mai l’idratazione con acqua. Evitare...

Il buon pranzo

Il buon pranzo deve essere strutturato secondo il criterio della dieta GIFT (Gradualità, Individualità, Flessibilità e Tono), ideata dal dottore Luca Speciani. L’obiettivo è quello di realizzare il piatto tripartito, ovvero un piatto che contenga una buona porzione di verdure, sia cotte che crude, carboidrati integrali e proteine. Il pranzo deve essere consumato non oltre...

La stagionalità degli alimenti

Prima di pensare alla preparazione dei nostri pranzi, è indispensabile stabilire gli ingredienti, che non debbano soltanto essere buoni ma anche sani e nutrienti. Cosa mettere nel carrello della spesa? Al giorno d’oggi, la grande distribuzione ci permette di trovare ogni alimento: dalla frutta alla verdura, di ogni colore e di ogni sapore e soprattutto...

L’importanza della prima colazione

La colazione è il momento più importante della giornata. Essa ci permette di orientare il metabolismo nella direzione del consumo. Una colazione ricca e bilanciata permette di inviare i regolari segnali di sazietà che ci consentiranno di non essere affamati ai pasti successivi, soprattutto a quelli serali. Un vecchio detto dice: «Colazione da Re, pranzo...